Gazzetta Richiedi Settimana 2: “I tuoi Roots: Reintegrare con il tuo nucleo”

Gazzetta Richiedi Settimana 2: “I tuoi Radici: Reintegrare con il tuo Nucleo”

Il tema della 2 ° settimana e il nostro Capitolo secondo è: “le tue radici: Reintegrare con il tuo Core.”

Quando parliamo delle nostre radici o il nostro centro, abbiamo effettivamente parlare di scoperta di sé.   Questo è uno dei miei soggetti preferiti perché è fortemente legata al modo in cui crescere e svilupparsi personalmente e professionalmente. Dopo tutto, come Anais Nin volta disse: “Noi non vediamo le cose come sono, le vediamo come siamo.”

Con questo in mente, ho unito le forze con tre donne meravigliose durante la creazione di questo capitolo per voi. Qui Accolgo con favore “Dea” Leonie Dawson, Sandi Amorim e Sue Mitchell!

Sapevo di una Dea
da Leonie Dawson

C’era una volta, ero alla deriva. Una barca senza vele, una stella al di fuori dell’orbita.

Nel mio cuore, sapevo che c’era una vera direzione nord. Sapevo che c’era una luce guida. Io proprio non sapevo come farlo. Finché un giorno la mia vita è cambiata.

Un indaco-donna dai capelli al mio lavoro, quello che rideva rumorosamente in ascensori e stranieri coccolato e utilizzato la “vagina” parola con sicurezza e gioia come se fosse la cosa più normale della terra, la donna che brillavano come sapeva l’ più grande segreto del mondo … mi ha invitato a entrare. Mi ha dato il suo segreto. Era un circolo femminile.

Una notte ordinario in periferia, ho trovato quello che avevo cercato. E quando sono entrato in quella stanza, che profuma di incenso, le donne di tutte le età raccolte comodamente su un divano stampa leopardo, con un sorriso sereno, brilla accesa, ho pensato,

“Io sono a casa. Questo è dove voglio essere per il resto della mia vita. “In qualche modo, seduti attorno a un cerchio con candele aglow, condividendo le nostre storie dolcemente nella notte, mi sono ricordato che questo era quello che mi mancava.

Per tutte le età, le donne si sono riuniti in circoli di saggezza nei circoli, in tutta comodità circoli di essere sostenute e per essere accesa. E lungo la strada, avevamo dimenticato. Avevamo dimenticato che eravamo grandi querce e antiche, radicate allo spirito, alla verità, gli uni agli altri, noi stessi.

Seduti in cerchio delle donne, trovando il saggio, la dea d’amore che ha vissuto dentro di me, ho imparato a cucire le mie vele stesse. Ho scoperto la mia orbita, intorno al mio cuore, attorno alla mia anima. Ho fatto una bussola con una freccia che punta a nord, la mia propria vera. Sapevo che non avrei mai essere veramente perso di nuovo.

Anche quando i venti della depressione post Natal tuonò la mia vita, minacciando di capovolgere la mia barca finita. Anche quando ogni parte della mia vita sembrava smantellamento, mi aggrappai alla mia bussola.

Sapevo che stavo tornando a casa. Sapevo di una Dea.

DEA LEONIE DAWSON è uno scrittore, blogger, leader ritirata, globe-trotter, artista visivo, mamma, e vaso di creatività selvaggia e la prosperità cosmica per i 20.000 dee che orbita intorno al suo altare virtuale ogni mese. Leonie riflessioni strategiche e saggezza pratiche sono state disponibili sul Problogger, Piccolo Buddha, riviste di spiritualità, come Dea, Sapienza Magica, Immagini della vita e le Sfere, e in tre di libri best-seller di Sark sulla realizzazione creativa e la libertà.
TROVA IL SUO AT: DEA Guide e @ GoddessLeonie

  il tuo Prompt (s) per questa settimana

Dea Leonie dice:

“Avete trovato la bussola della vostra anima ancora?

Dea Lisa dice:

sì .  selvaggiamente perseguire il mio percorso profondo dentro questo viaggio attraverso l’Italia e attraverso il mio stesso terreno psichica mi ha dato la bussola vera … Io lo chiamo il desiderio a volte luv, e viene reso noto attraverso la creazione ispirata.

vive nel posto nel mio cuore, dove tutto il mio luv ei sogni sono memorizzati.  la grandezza della sua capacità di guidare mi viene dalla mia volontà di seguirli. essi sono parte di ogni dall’altra. quando sono diventato sordo a loro,

si disintegra bussola, torna al luogo imaterial dove tutto è possibile, ma non visto o sentito.

Quando comincio a sentire di nuovo,

torna nelle mie orecchie, nei miei capelli, in faccia, nel mio cuore, bewteen le mie gambe, si muove attraverso di me guida

me nei confronti dei luoghi naturali, alberi, acqua, musica e soprattutto risate, la creatività e la connessione.  mi sento di nuovo bella. Sono in grado di gemere e bolla come uno stagno pieno di tutto strano e ancora buio è tutto racchiuso negli occhi dei più grazioso bianco e cigno nero che sa sempre come la creazione avviene e dove la crepa tra gli alberi lascia trasparire la luce . quel posto speciale, in luce che contiene tutte le tenebre, è dove la mia bussola è sempre puntato.

Cosa ti piacerebbe chiamare nella tua vita?

i più alti e più grande, di successo, collaborazioni creative e illuminato. musicisti che predisporranno brillantemente intorno alla mia musica originale (il mio primo album) e le opportunità di viaggiare e diventare riconosciuto a livello internazionale per la mia arte;

un faretto come nessun altro;

un seguito tribale che solleva e trasporta la mia pratica calabrone della creazione e l’impollinazione di ogni bontà bellezza, salute, ricchezza e autentico …

Se il 80-year-old che hai scritto una lettera, cosa direbbe?

perché tu scomparisci ogni volta che un’onda viene  … scivolare proprio sotto le rocce come Prufrock di Eliot … https://uluvlisa.wordpress.com/2012/01/31/the-love-song-of-j-alfred-prufrock-by-ts-eliot/

“Avrei potuto essere un paio di ruvidi artigli / Che corrono sul fondo di mari silenziosi” (73-74).

splendido e romantico, ma di auto-sabotaggio … nascondere il proprio luce vera per essere massaggiato dalle mani di ombre.

lasciate che la vostra buona volontà risplendere la mia bambina cara. trova la tua faro e abita li.

emettono ogni tua passione in molti cieli da questo luogo singolare,

u guiderà a casa molti marinai dal suono della tua anima che canta.

E in che modo sei una dea? ”

in più di uno o cera una volta.

so come i terremoti vengono creati e come scuotono il cuore di ogni ego in modo che lo spirito può trovare le crepe per spostarsi;

so come la compassione può cuocere e trasformare le scintille di rabbia in eruzione alla luce del vero potere;

so come non-giudizio è la chiave per la pace interiore e scandalosamente splendida opera originale;

so come il tocco delicato di una mano discreta sposta un intero sistema nervoso, dalla resistenza al recevere;

so quante lacrime deve essere pianto sul terra asciutta in modo da inondazioni una barca può cominciare a navigare;

so quanta grazia vi è in quiete, e quanto la pietà non vi è in esplosione fouco creativo;

So che sto così indefinibile e incredibile che la dea è solo un termine per ciò che siamo tutti come donne;

creatori e in modo del tutto belle che può ispirare anche il più duro, chiuso spietato delle creazioni di Dio

e di farli tornare insieme.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s